• Carrello

Alessandro Dini su “4actionsport” e su “SurfTotal Italia”

Domenica 19 luglio, durante la finale della J-Bay Open, una delle più importanti gare del circuito mondiale World Surfing League che si tiene in Sudafrica a JeffreysBay, il 3 volte campione del mondo Mike Fanning è stato attaccato da uno squalo.È la prima volta che ciò avviene durante una competizione ufficiale. Per fortuna, il campione australiano ha reagito con freddezza e, grazie anche alla prontezza del servizio di soccorso, è riuscita a cavarsela senza un graffio, ma con tanta paura.

Alessandro Dini, pioniere italiano del surf, fondatore della Federazione Italiana Surf e autore di romanzi ambientati nel mondo delle gare professioniste, ha così commentato: “Sono rimasto scioccato quando ho visto le immagini e sono veramente felice che Mike se la sia cavata solo con questo grosso spavento. Incredibile! Nel mio nuovo romanzo, uscito qualche giorno fa, racconto proprio un attacco durante una gara della World Surfing League e pochi giorni dopo accade veramente. Non riesco a crederci. Oggi è andata in diretta una faccia del surf che mai avremmo voluto fosse trasmessa. Tuttavia, come surfista e amante dell’oceano sono fermamente convinto che dobbiamo essere noi i primi a difenderlo e rispettarlo con tutte le sue forme di vita, squali inclusi. Non dobbiamo mai dimenticarci che siamo noi a invadere i loro territori, ma soprattutto non dobbiamo dare sostegno a campagne d’odio e di sterminio che non servono a niente se non a contribuire alla loro estinzione e, conseguentemente, alla rottura di un delicato equilibrio eco-sistema come quello marino”.

La strana coincidenza del L’Ultima Onda e la vicenda di Mike Fanning viene riportata nell’articolo di Michele Cicoria su “4actionsport”.

http://www.4actionsport.it/surf/2015/07/20/lultima-onda-strana-coincidenza-con-la-vicenda-di-mick-fanning/ 

E in un altro articolo su “SurfTotal Italia”

http://www.surftotal.it/articoli/articoli/7785-shark-attack-in-diretto-previsto-nel-l-ultima-onda-di-a-dini 

 

Rispondi

*