• Carrello

Noi

Si può far cultura, anche in un periodo non facile, unendo l’attenzione al mercato editoriale con scelte indipendenti, innovative, coerenti e creando un legame di fedeltà e riconoscibilità con i lettori che sanno di trovare nei nostri libri un prodotto artigianale e culturale di forte valenza qualitativa, nei contenuti e nella forma

 

Edizioni Estemporanee nasce nel 2005 da un’idea di Luca Burei e Dario Claudio Bonomini occupandosi di narrativa spagnola e iberoamericana con le due collane Azulejos e Duende e la collaborazione del prof. Danilo Manera dell’Università di Milano.

Fin dall’inizio si caratterizza per la pubblicazione d’opere di qualità e innovative, contemporanee e della tradizione novecentesca, ancora poco note ai lettori italiani e provenienti da aree geografiche meno frequentate del Centro e Sud America.

Nel 2008, con la pubblicazione della prima edizione de “Le migliori 99 maison di champagne”, lancia la collana la terra e la passione dedicata alla cultura del gusto e che vuol essere strumento di  consapevolezza alimentare e ricchezza culturale con opere che sappiano non tanto raccontare qualcosa di nuovo (perché del vino e del cibo vi è ben poco di nuovo da raccontare), ma farlo in modo sostanzialmente diverso, cercando di restituire ai frutti della terra e della passione il loro ruolo di protagonisti e non solo di mezzi di protagonismo.

Nel 2013 vede luce il progetto perchésì dedicato ai bambini e agli adolescenti, nato anche per dare un supporto ai genitori impegnati ad affrontare con i propri figli argomenti «nuovi» di cui è ormai necessario parlare in età precoce. È un percorso narrativo che si propone come uno strumento valido per aiutare i giovani a comprendere una società in continuo movimento.